Associazione Italiana Pazienti Anderson-Fabry

Associazione Italiana Pazienti Anderson-Fabry

 
     
 
Utenti online
3 utente(i) online
(1 utente(i) in Notizie)

Iscritti: 0
Ospiti: 3

altro...
Nuovi utenti
antoni 29/11/2012
Carlo48 22/6/2012
chiara 6/5/2012
Gio67 30/4/2012
paride 24/4/2012
 
     
NOTIZIE

« 1 ... 4 5 6 (7) 8 9 10 ... 12 »
AIPAF.ORG : Raggiunti i limiti massimi di produzione di Replagal
Inviato da Mauro il 06-09-2010 (1244 letture)

Shire annuncia di avere raggiunto i limiti massimi di produzione di Replagal. 

A seguito del passaggio (in tutta Europa) di una moltitudine di pazienti da Fabrazyme a Replagal, Shire ha comunicato alle associazioni 

pazienti di avere raggiunto la massima capacità produttiva del proprio bioreattore. 

Sarà assicurata la fornitura di farmaco a tutti i pazienti attualmente in terapia, mentre per i nuovi pazienti verrà stilata una lista d'attesa. 

Con ogni probabilità con lìnizio del 2011 Shire sarà in grado di fornire il farmaco ai pazienti in lista d'attesa. 

È in ogni caso assicurata una disponibilità di Replagal per nuovi pazienti che si trovino in situazioni di particolare gravità. 

Shire comunica infine che è in corso di elaborazione un comunicato ufficiale concordato con Aifa, comunicato che verrà poi 

pubblicato sul nostro sito.

Commenti?
AIPAF.ORG : Passaggio a Replagal
Inviato da Mauro il 16-07-2010 (1176 letture)

Carissimi amici ed associati,
come emerge dai documenti già pubblicati sul sito Genzyme, Emea ed Aifa raccomandano, per tutti i pazienti trattati a dose inferiore a quella standard (1mg/kg di peso corporeo) di valutare il passaggio a Replagal.
Genzyme Italia per i mesi di luglio e agosto 2010 ha comunicato che non vi è alcuna disponibilità di farmaco (verranno garantite le forniture solo ai pazienti pediatrici e a quelli che per particolari probelmi sono in terapia superiore a quella standard).
In relazione alla probabile migrazione di pazienti a Replagal (in ogni caso da concordare con il medico referente) ho contattato Shire che ha assicurato la sua attuale capacità a fornire Replagal in un tempo di circa 5 giorni lavorativi dalla data del ricevimento dell'ordine.
ATTENZIONE: la data di ricevimento dell'ordine non è la data in cui il paziente concorda con il proprio medico il passaggio al farmaco Replagal, ma la data in cui la farmacia ospedaliera, ricevuta la modifica del piano terapeutico da uno dei centri regionali autorizzati, invia la richiesta alla casa farmaceutica.
Tale tempo di cinque giorni (dall'ordine della farmacia ospedaliera) viene sensibilmente ridotto nel caso in cui presso l'ospedale sia già attiva una fornitura di Replagal.
Per gli ospedali che non sono ancora clienti (dove cioè non ci sono altri pazienti Fabry che si infondono con Replagal) vi è un passaggio precedente ovvero la richiesta di offerta da parte della farmacia che chiede a Shire qual'è la spesa per l'acquisto del farmaco, richiesta che Shire evade immediatamente, ma che potrebbe comportare altri tempi tecnici per la valutazione dell'offerta da parte dell'ente ospedaliero.
L'associazione (mail mauro.boccato@aipaf.org) resta a disposizione di tutti i pazienti che necessitino di interventi presso le strutture ospedaliere o presso Shire per la verifica della loro posizione in relazione all'attivazione delle procedure appena esposte.
 
Un abbraccio a tutti.
 
Mauro

Commenti?
AIPAF.ORG : Limitata disponibilità di Fabrazyme, Aifa ed Emea consigliano il passagio a Replagal
 Inviato da Mauro il 16-07-2010 (1237 letture)

Nella nota di Genzyme (già pubblicata sul sito in lingua madre) la casa farmaceutica, in accordo con Aifa ed Emea, rappresenta l'oppoprtunità di considerare il passaggio a Replagal per tutti coloro che non siano in terapia con Fabrazyme alla dose raccomandaa (1mg/kg di peso).

Secondo quanto comunicato da Genzyme Italia nel periodo di luglio e agosto 2010 verranno garantiti solo i pazienti pediatrici e coloro che per particolari problemi sono trattati con dose superiore a quella standard.

Mauro

Commenti?
AIPAF.ORG : Limitata disponibilità Fabrazyme, nuovi problemi.
 Inviato da Mauro il 08-07-2010 (1076 letture)

A seguito di nuovi problemi verificatisi nello stabilimento di Alliston, la disponibilità di farmaco nei mesi di luglio, agosto e settembre 2010 sarà inferiore a quella fino ad ora garantita. In ogni caso il periodo di limitata disponibilità si protrarrà sicuramente sino alla fine del 2010. In allegato i documenti ufficiali di Genzyme e dell'Emea. Mauro

Commenti?
AIPAF.ORG : Fabrazyme riclassificato come "RR"
Inviato da Enzo il 21-05-2010 (1181 letture)

L'AIFA con determina pubblicata sulla G.U. del 18 maggio 2010 stabilisce la riclassificazione della specialità medicinale Fabrazyme dal “OSP2” a “RR”. Questa riclassificazione apre la porta alla fruibilità del farmaco anche in ambiente domiciliare e non solo ospedaliero.

Commenti?
« 1 ... 4 5 6 (7) 8 9 10 ... 12 »